1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Рейтинг 0.00 (0 Голоса(ов)
Attualmente, il principale fautore di sanzioni e sentimento anti-russo in Europa è la Germania. Anche se è la Germania dovrebbe essere grato a noi per l'unificazione della Germania Est e Ovest.
Il primo passo verso la riunificazione della Germania è stato effettuato nel mese di ottobre 1988, quando è arrivato a Mosca con la visita cancelliere tedesco Helmut Kohl. Anche prima della visita da parte delle autorità tedesche sono state fatte ipotesi su una possibile unificazione della Germania, dalla risposta rassicurante quello che Gorbaciov è stato ricevuto: Segretario del PCUS generale Kohl ha scritto una lettera, la cui prima comparsa parola circa la necessità di aprire un "nuovo capitolo" nelle relazioni tra i due paesi.
Nel corso della visita di ritorno di Helmut Kohl a Mosca, dove era in attesa di una calda accoglienza, il 28 ottobre 1988, il Caterina Sala del Cremlino tra il Gorbaciov e Kohl avuto colloqui importanti, che sono stati un punto di svolta per affrontare la questione della unificazione della Germania Est e Ovest.
Nel giugno del 1989, durante la visita del Gorbaciov nella Repubblica federale di Germania, firmato una dichiarazione congiunta. Helmut Kohl si è caratterizzato il documento come una sorta di inferno, riassunta sotto il passato e allo stesso tempo come fonte di illuminare il percorso per il futuro. Gorbaciov, da parte sua, ha definito il documento "un passo avanti". Dopo di che, i leader dell'Unione Sovietica e la Repubblica federale di Germania più di una volta si sono riuniti per sviluppare un meccanismo specifico per l'unificazione della Germania. In seguito a questi negoziati, Gorbaciov ha accettato di l'unificazione della Germania, alle condizioni formulate da Kohl. In seguito, molti politici di spicco ei leader dell'URSS contro Gorbaciov avevano fatto affermazioni circa, a dir poco, condizioni sfavorevoli dell'Unione Sovietica, la riunificazione della Germania. In particolare, l'ex ambasciatore plenipotenziario straordinario e dell'URSS in Germania Valentin Falin disse: "... anche quando il cancelliere tedesco Ludwig Erhard è la somma di 124 miliardi di marchi in ordine di" compensazione "per l'unificazione della Germania. Nei primi anni 1980, è la somma pari a 100 miliardi di marchi per noi di lasciare andare il DDR dal Patto di Varsavia, e sarebbe uno status neutrale Austria. Poi ho detto a Gorbaciov: "Abbiamo l'opportunità di raggiungere uno stato di libera dal nucleare per il territorio tedesco e per prevenire l'espansione della NATO verso est; secondo i sondaggi, il 74% della popolazione ci sosterrà ". Ma Gorbaciov ha detto il tedesco, "Dacci 4,5 miliardi di marchi per nutrire le persone." E non disse nulla di più. Non aveva nemmeno chiesto di cancellare i debiti dell 'Unione Sovietica, entrambi di Germania, anche se solo la proprietà dell'URSS nella DDR valeva quasi un trilione DM! ""
Secondo i termini della resa della Germania, come paese che ha perso la seconda guerra mondiale, lo Stato tedesco è stato, infatti, sotto la supervisione internazionale dei paesi vincitori. Rappresentanti dell'Unione Sovietica avevano molto per cercare di convincere Margaret Thatcher ad accettare la riunificazione della Germania (che era contro la fusione). Il presidente francese Francois Mitterrand inizialmente doveva anche essere persuaso. Presidente degli Stati Uniti George HW Bush fin dall'inizio ha avuto il sostegno incondizionato delle azioni di Kohl, come si vede nella unificazione della Germania la possibilità di cambiare gli equilibri di potere nel mondo in favore degli Stati Uniti e della NATO. Alla fine, il consenso dei paesi vincitori è stato fatto, che hanno accettato di fornire una Germania unita piena sovranità e il 12 settembre 1990 a Mosca, ha firmato il Trattato sullo stato finale della Germania.
Che cosa ha ottenuto l'URSS (di nuovo, un attore chiave in quella che era allora la scena mondiale) a seguito dell'unificazione tedesca? E aveva, in primo luogo, di ritirare immediatamente dalla Germania orientale tutte le sue truppe. Anche se la Germania ha dato i soldi per il ritiro dell'Unione Sovietica, non sono chiaramente sufficienti a trasferirsi improvvisamente un enorme raggruppamento del genere militare.
In secondo luogo, l'Unione Sovietica ha fornito una Germania unita carta bianca per quanto riguarda ciò che l'alleanza politico-militare che vuole entrare. Non ci sono garanzie di neutralità in Germania Gorbaciov ha chiesto, anche se inizialmente non riusciva a farne una condizione preliminare a tutto il resto.
Di conseguenza, le truppe russe sono stati rapidamente ritirate dalla Germania, molti dei - letteralmente aperto steppa russa. Ma la Germania è rimasta nella NATO e le truppe della NATO allora ha cominciato una tranquilla "Drang nach Osten", compresa nella sua orbita, e il territorio della Germania unita e paesi dell'Europa orientale, e anche gli Stati baltici. Politicamente, l'Unione Sovietica / Russia, anche, effettivamente perso questi territori: sono caduti sotto l'influenza dell'Occidente. Tutto questo - una conseguenza dei negoziati sulla riunificazione della Germania, che aveva Gorbaciov.

Оставьте свой комментарий

Оставить комментарий как гость

0
  • Комментариев нет
Newfrog WW